Esercito Italiano: bando di concorso per 112 allievi marescialli

Riportiamo uno stralcio del bando di concorso per 112 allievi marescialli nell’esercito italiano, per una puntuale e corretta consultazione si rinvia alla documentazione ufficiale presente sul sito web dell’esercito italiano- sezione concorsi. Possono partecipare al concorso coloro che:

Riportiamo uno stralcio del bando di concorso, per una puntuale e corretta consultazione si rinvia alla documentazione ufficiale presente sul sito web dell’esercito italiano- sezione concorsi

Possono partecipare al concorso coloro che:

a)  siano cittadini italiani, compresi quelli non appartenenti alla Repubblica; b)  godano dei diritti civili e politici; c)  non siano incorsi in condanne per delitti non colposi; d)  non siano incorsi nel proscioglimento d’autorità o d’ufficio da precedente arruolamento volontario in qualsiasi Forza armata o Corpo armato dello Stato; e)  abbiano, se minorenni, il consenso di chi eserciti la potestà o la tutela; f)  siano in possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado avente durata quinquennale che consenta l’iscrizione ai corsi universitari secondo le vigenti disposizioni o siano in grado di conseguirlo entro il 2010. I  candidati in possesso di un titolo di studio avente durata quadriennale devono aver superato anche l’anno integrativo o essere in grado di superarlo entro il 2010. I diplomi rilasciati da scuole parificate o legalmente riconosciute, se firmati dai capi delle scuole stesse, sono validi solo previa legalizzazione di detta firma a cura del provveditore agli studi. L’ammissione dei candidati che hanno conseguito un titolo di studio all’estero è subordinata all’equipollenza del titolo stesso al titolo sopraindicato e gli interessati dovranno allegare una dichiarazione di equipollenza rilasciata da un provveditore agli studi di loro scelta;

g)  siano in possesso dei requisiti di moralità e condotta incensurabili previsti dall’articolo 26 della legge 1° febbraio 1989, n. 53 per l’assunzione nell’Amministrazione della difesa; h)  abbiano compiuto il 17° anno di età e non abbiano superato il 26° anno di età alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande. Per coloro che hanno già prestato e completato il servizio militare obbligatorio o volontario il limite massimo è elevato a 28 anni qualunque sia stato il grado da loro rivestito. Non si applicano gli aumenti dei limiti di età previsti per l’ammissione ai concorsi per i pubblici impieghi; i)  se concorrenti di sesso maschile: 1) non siano stati dichiarati “obiettori di coscienza” ovvero non abbiano prestato servizio sostitutivo civile ai sensi dell’articolo 15, comma 7 della legge 8 luglio 1998, n. 230, a meno che abbiano presentato apposita dichiarazione irrevocabile di rinuncia allo status di obiettore di coscienza presso l’Ufficio nazionale per il servizio civile ai sensi della legge 2 agosto 2007, n. 130; 2) abbiano la statura non inferiore a m. 1,65; l)  se concorrenti di sesso femminile abbiano la statura non inferiore a m. 1,61.

I concorrenti dovranno sostenere una prova scritta per l’accertamento delle qualità culturali consistente nella somministrazione di un questionario contenente 100 quesiti a risposta multipla volti ad accertare il grado di conoscenza della lingua italiana (almeno il 50% dei quesiti) anche sul piano ortogrammaticale e sintattico, la conoscenza di argomenti di attualità, di educazione civica, di storia, di geografia e di logica matematica (aritmetica, algebra e geometria).

La prova  sarà effettuata presso il Centro di selezione e reclutamento nazionale dell’Esercito (CSRNE), via Mezzetti, 2 – Foligno (PG).

2.  L’ordine di convocazione, la data e l’ora di svolgimento della prova saranno pubblicati nella Gazzetta ufficiale, 4a  serie speciale, del 23 marzo 2010. La stessa Gazzetta ufficiale potrà contenere l’avviso di rinvio ad altra data della pubblicazione suddetta ed anche eventuali
comunicazioni riguardanti il bando di concorso. La pubblicazione avrà valore di notifica a tutti gli effetti nei confronti dei candidati. La mancata presentazione presso la sede di esame nella data e nell’ora stabilita o la presentazione in ritardo, ancorché dovuta a cause di forza maggiore,
comporterà l’irrevocabile esclusione dal concorso, salvo quanto previsto all’articolo 16.

3.  Durante la prova non è permesso ai concorrenti di comunicare tra loro verbalmente o per iscritto, mettersi in relazione con altri, salvo che con gli incaricati della sorveglianza o con i membri della commissione esaminatrice o del comitato di vigilanza nonché portare carta da scrivere, appunti o manoscritti, libri o pubblicazioni di qualunque genere. E’ vietato, altresì, l’uso di computer, apparecchi telefonici o ricetrasmittenti. L’inosservanza di tali prescrizioni nonché delle disposizioni emanate dalla commissione esaminatrice comporta l’esclusione dalla prova. Analogamente, è escluso il candidato che durante la prova è sorpreso a copiare. La commissione esaminatrice ed il personale di supporto curano l’osservanza delle disposizioni emanate ed hanno facoltà di intervenire adottando i provvedimenti ritenuti necessari.

4.  Al termine della prova sarà formata la graduatoria di merito. Il punteggio massimo che la commissione potrà assegnare sarà di 70 punti. I candidati che conseguiranno un punteggio inferiore a 30 punti saranno giudicati inidonei. Saranno ammessi ai successivi accertamenti psico–fisici ed attitudinali, secondo l’ordine della graduatoria di merito dell’accertamento delle qualità culturali, i primi 560 candidati idonei e coloro che avranno riportato lo stesso punteggio del concorrente ultimo ammesso.

5.  Gli ammessi alle successive prove concorsuali riceveranno formale comunicazione a mezzo lettera raccomandata o telegramma o, se possibile, tramite messaggio di posta elettronica o sms, secondo quanto indicato nella domanda di partecipazione. Coloro che non riceveranno alcuna comunicazione dovranno considerarsi non ammessi ed ogni ulteriore notizia in merito potrà essere chiesta al Servizio relazioni con il pubblico al n. 06517051012. L’esito della prova sarà altresì reso noto, a puro titolo informativo, sui siti internet www.difesa.it/concorsi e www.esercito.difesa.it ed intranet www.persomil.sgd.difesa.it.

 

2 pensieri su “Esercito Italiano: bando di concorso per 112 allievi marescialli

Lascia un Commento